Manate di fuoco sul mio povero culo

All’asilo andavo dalle suore, anche perché nel mio villaggio impaludato sotto l’argine del Po c’era solo quello. Non posso certo dire di ricordarmi bene quei due anni, se non per quelle robe divenute mitiche a forza di sentirle raccontare nei pranzi di famiglia. Come il fatto che quando sottosera mia madre veniva a prendermi, la … Leggi tutto Manate di fuoco sul mio povero culo

Si bulleggiava o si rincorreva qualche pallone improvvisato…

Alle elementari andavo a scuola da solo. E anche alla messa. Vivevo in un villaggio sul Po affondato nell'afa o nella nebbia. D’inverno la brina ghiacciata o la neve ingrigivano per mesi i campi e le fosse. Mentre eterne stalattiti colavano dalle grondaie improvvisate di case e fienili. C’era ancora buio quando m’incamminavo per andare … Leggi tutto Si bulleggiava o si rincorreva qualche pallone improvvisato…