tornate a bordo, cazzo!

Mi sono rotto le balle di militare in un partito che ad ogni momento topico vede il solito manipolo di secessionisti salottieri in cerca di infantilismo politico: tornate a bordo, cazzo!

Io non sono renziano (sono agatiano!) e ho tutte le perplessità del mondo sulle riforme in gestazione. Ma ci sono momenti nella storia dove bisogna agire. Fare. Costruire. Un nuovo modo di essere. Una nuova speranza. Senza tergiversare con le solite chiose da professori paludati e veterosinistri in giacchettina di velluto.

Con i bertinotti e i parolai redipuglia abbiamo già dato.

Con i maestri della fine tattica intellettuale, abbiamo già dato.

Con i rivoluzionari in cachemire, abbiamo già dato.

Con le star – pagate da star – dell’operaismo di maniera e del pauperismo patinato, abbiamo già dato.

Per una volta, dunque, proviamo ad essere un partito.Lasciamo le nostre chiose ai convegni infiorettati e proviamo a marciare al passo di corsa. E chi non ce la fa, se ne stia in poltrona. Senza il telecomando della storia.

 

Agati Mario - PD Formigine

Agati Mario – PD Formigine

Un pensiero su “tornate a bordo, cazzo!

  1. umberto ha detto:

    io ,anche se non sono un renziano sono a bordo e continuo a remare peccato che ci stanno pensando gli altri a buttarci a mare.,…..

    fanno fatica ad ascoltare chi non è perfettamente in sintonia con loro.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...