Qualcosa di sinistra?

Sarebbe meglio continuare a non dire niente.  Ma un vecchio amico mi invita ad essere positivo, a sorridere e ad essere contento per tutti i giovani che stanno piovendo sul parlamento e a tirare fuori “quanto di rivoluzionario c’era in te quando eri giovane e forte. Dai, su!! Che va a finire che Grillo costringe Bersani a fare qualcosa di sinistra… :-))” E quindi gli ho risposto, frettolosamente. Lo pubblico qui, a futura memoria, quando fra qualche settimana si aprirà la questione… (sicuro, intanto, che la lunghezza del post scoraggi lettori e commentatori).

E va bene: non ho tempo: non ho voglia: sono certo che le chiacchiere di questi giorni sono del tutto inutili: ma… io capisco e apprezzo i giovani che si incazzano e si impegnano, non apprezzo i vecchi e nostalgici arruffapopolo.. Perché noi sappiamo che a stimolare la pancia della gente, si finisce fatalmente per essere sommersi da una scarica di merda. E questi ragazzi ci rimarranno in mezzo (ma avranno poi il tempo per crescere, come abbiamo fatto noi sessantottini o quasi). I giovani grillini dunque non sono un problema (indignatevi e impegnatevi, era il motto condivisibile di Hessel), è il giovanilismo facile e gratuito ad esserlo (l’estremismo è la malattia infantile del comunismo, diceva qualcuno!). I giovani non sono un problema, ma i vecchi con la sindrome da Peter Pan sì (sia i vecchi comici che rincorrono fanciulle che i vecchi comici che inneggiano ai fanciulli). I vecchi saggi sanno che chi non è rivoluzionario a 18 anni è senza cuore, ma chi è rivoluzionario a 40 è senza cervello. Senza contare che trovo politicamente oscena, ormai, la parola rivoluzione (abbiamo vissuto un po’ di storia, abbiamo studiato storia, abbiamo inneggiato – alcuni di noi – a rivoluzioni che in fondo hanno prodotto morti, gulag, cortine di ferro e muri). E soprattutto considero segno di senilità infantile l’ossimoro della rivoluzione civile. Quindi, se volevi pungolarmi, hai sbagliato lato. Non guardo a sinistra (dove albergano soprattutto rivoluzionari da salotto – patetici emuli del monastico Bertinotti – che si fanno belli sulla pelle dei diseredati). E del resto trovo veteroinfantile utilizzare ancora categorie defunte come “sinistra” (su questo Grillo ha ragione). Quindi io non auspico affatto che succeda qualcosa di sinistra, se le cose di sinistra si riducono allo sloganismo da piazza. Anzi… una cosa che ho sempre rimproverato ai mie è l’alleanza preventiva con il sinistro parolaio re di Puglia. E se proprio devo vedere un rinnovamento del PD, non lo vedo certo in quella direzione, ma in direzione renziana (non sono un “renziano” e non l’ho votato alle primarie , ma apprezzo la sua dinamicità mentale e la sua capacità di aggregare giovani, appunto). Vorrei chiudere ricordando che la politica è una cosa seria (magari non lo sono i politici, ma questa è un’altra storia), e che dalle scelte politiche possono derivare benessere ma anche macerie (sulle quali ballano solo furbi e miliardari)… ma rischio di diventare a mia volta patetico e infantile. Grazie dunque per l’invito a sorrider, ma proprio non ne vedo la ragione.

Un pensiero su “Qualcosa di sinistra?

  1. Chiara Ognibene ( Gozzi) ha detto:

    Io questa volta non sono riuscita a dare il mio voto al PD e oggi sono ancora fiera di averlo fatto, spero di poterlo essere in futuro.. Ho tentato invano, votando Renzi, di portare il nuovo in parlamento con il PD. Bersani, di cui mi fido ma non penso che sia in grado di combattere questa battaglia, ha perso il mio voto quando ha scelto la sua lista, io penso che lì lui abbia perso le elezioni. Ho dato il mio voto ai giovani che vogliono cambiare le cose spinti dai loro ideali, anche se ho dovuto per questo votare Grillo, su cui la penso sostanzialente come lei.. Intanto sento che stanno cercando appartamenti a Roma, vivendo insieme per abbattere i costi ( quando c’ è chi da sempre ha alloggiato in albergo a 400€ a notte), hanno già sentito decine di associazioni del territorio per poterli rappresentare meglio in parlamento.. Credo nella piena che loro rappresentano e penso che questa sia in grado di spazzare via tutti gli ostacoli, Grillo e Casaleggio compresi se necessario … Questo è il mio sogno, che lei non condivide ma, la prego, non mi svegli! Chiara

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...