Ricordati di ricordare

Come ci ricorda un antico filosofo, noi siamo nani che camminano sulle spalle di giganti. E i giganti a cui siamo debitori oggi non sono solo i grandi personaggi i cui nomi troneggiano sui libri di storia, ma la moltitudine di uomini – spesso umili e anonimi – costretti ad attraversare la pagina più atroce del percorso umano. Noi vogliamo disperatamente conservare traccia di questo sacrificio epocale, di questo drammatico eroismo quotidiano. Per recuperare i valori della dignità. E per per riscoprire, anno dopo anno, il nostro senso di appartenenza alla razza umana.
Per questo la giornata della memoria non deve essere solo l’occasione per celebrare con animo giusto un toccante rituale, ma deve soprattutto spronarci a fare esercizio di riflessione per continuare a cercare dentro la storia e dentro di noi le cause di tanta aberrazione. Come antidoto ad ogni pregiudizio e ad ogni pretestuosa esclusione.
 auschwitz2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...