Le luminarie della mia città

Secondo Михаил Михайлович Бахтин (Michail Michailovič Bachtin)
il simbolo principe dell’esistenza umana è la soglia, il confine.

Si sta sulla soglia quando si è incerti se stare di qua o di là.
Quando non si vuole scegliere. Quando amiamo il brivido dell’incertezza.

Sulla soglia, spesso, c’è una porta.
Che possiamo chiudere per pudore o per timore.
O che possiamo aprire. Per camminare, incontrare, sperare.
Ecco: il momento di crisi che stiamo vivendo ci pone su una soglia.
Possiamo chiudere la porta, giocare in difesa, rifugiarci nel buio.
Io credo invece che nei momenti di crisi, soprattutto nei momenti di crisi, dobbiamo avere il coraggio di aprire quella porta, di varcare la soglia, di accendere la luce.
 Per questo amo le luminarie della mia città.
Per questo non considero le luminarie della mia città uno spreco.
Perché all’animo dell’uomo non c’è nulla di più necessario del superfluo. 
Buona luce e buona vita.
natale 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...